Danzaregina

GUARDATI NEGLI OCCHI

“Guardati negli occhi

davanti al tuo specchio dorato

vedi tutta la tua bellezza

senti il tuo profumo

ascolta il tuo suono.

Sei fiamma che arde

in questo corpo denso e caldo

Sei emozione fluttuante

che vaga su e giù

alla ricerca di acqua per tuffarsi.

Sei amore incarnato

in ogni cellula

vivo in ogni atomo.

Sei suono, sei colore

sei sapore, sei odore

sei solo e soltanto puro amore.

Guardati negli occhi

percepisci la tua profondità

la pupilla scintillante

della tua divinità.

Porta i tuoi occhi dell’amore nel cuore

e guarda col cuore

Porta i tuoi occhi dell’amore nelle orecchie

e ascolta col cuore

Porta i tuoi occhi dell’amore nel naso

e odora col cuore

porta i tuoi occhi dell’amore negli occhi

e vedi ciò che il cuore

già sa e sente

da sempre e ovunque”

Cara Regine e caro Re, ho scritto questa poesia nel lontano 7 febbraio del 2014 in occasione di una sensazione fortissima, avuta davanti allo specchio. Mi stavo guardando, ma ho iniziato davvero in qualche modo a guardare oltre e a vedere il mio volto pian piano che prendeva una nuova forma. Ho permesso alla visione di lasciarsi andare ed è poi subito di getto arrivata questa poesia. La cosa pazzesca è stata che contemporaneamente un gruppo di cari amici che si era ritrovato per un seminario (non mi ricordo neanche il tema del workshop e soprattutto perchè io non fossi andata lì con loro) stava lavorando su un esercizio occhi negli occhi, uno di fronte all’altro. Quando ho scoperto tutto questo, il mio cuore è sobbalzato e ho avuto una prova del fatto che siamo davvero tutti collegati e gli occhi comunicano a un’altra velocità rispetto alle nostre parole, scritte o pronunciate.

Diceva il buon Shakespeare che “Gli occhi sono lo specchio dell’Anima” e ho sempre amato questa frase e ritenuta vera. Io sono una donna molto sincera e diretta, molti lo sanno, sia nella vita personale che in quella professionale. Non amo la falsità e i non detti. Spesso gli occhi mi rivelano molte cose delle persone che ho di fronte esattamente come i miei occhi parlano di me, di come sto e di cosa porto con me.

Io tendo a guardare le persone dritte negli occhi, non mi spaventa lo sguardo fisso, anche silenzioso ma sento e so che per qualcuno il mio sguardo diretto e fisso è un pò troppo, crea tipo un disagio. Ovviamente non è mai questo il mio obiettivo, ma dobbiamo e possiamo imparare dallo sguardo ad essere sinceri l’uno con l’altro. 

Ci sono sempre più eventi organizzati in Italia e nel mondo durante i quali ci si guarda negli occhi, senza dirsi niente, sentendo che l’altro essere umano è esattamente come te. Aggiungo io un essere speciale, terrestre e celeste, con virtù e difetti, esattamente come me.

Vi abbraccio con amore e come sempre vi invito a scrivermi se volete condividere qualche contenuto con me.

info@danzaregina.com

PS: trovate questa e altre poesie sul mio vecchio blog di poesie… http://vivilibera.blogspot.com/

Articoli Recenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi