Danzaregina

POTERE FA RIMA CON VOLERE E ACCETTARE

Hai presente quando hai dei programmi in testa e nel cuore, sei quasi pronto ed energico e non vedi l’ora? Ecco!! Proprio così mi sentivo io a dicembre intorno al 10, giorno del mio 40° compleanno. Ero all’inizio di una fase molto bella e delicata; oltre al compimento dei 40, notoriamente spartiacque importante nelle vite di tutti noi, avevo appena lasciato un lavoro fisso che non mi corrispondeva più per intraprendere una libera professione dedicata alla mia Danzaregina, attività che invece mi accende il corpo e il cuore. Maaaaa… esiste un maaa perchè ciò che è avvenuto è che in quei giorni sono stata stoppata a casa e a letto da una brutta influenza con tracheite e sinusite, febbre alta (che non avevo da anni) e tantissimo catarro.

La cosa più “divertente e meravigliosa” è che a dicembre avevo pianificato tantissimi e nuovissimi impegni nella mia neonata vita. Finalmente libera dagli orari dei turni di lavoro dipendente, ho potuto progettare tutti i miei eventi di Danzaregina, tantissimi contatti da avviare, tanti appuntamenti e anche un pò di godimento del periodo natalizio in giro per la città, visto che in 16 anni di lavoro in negozio, è sempre stato il più intenso e faticoso proprio grazie al Natale. Questa la bella premessa e credo che possiate anche immaginare il finale… infatti nonostante tutto questo “Nuovo” che mi aspettava e un periodo che doveva per forza essere affrontato con il massimo dell’energia e della salute, mi sono ritrovata “bloccata” a letto e mi sono dovuta arrendere al corpo e alla sua immensa e infinita saggezza.

Ho rimandato tutto, annullato corsi, presentazioni, incontri per prendermi cura di me e del mio corpo in questa fase di profonda trasformazione fisica ma non solo. Uno dei mantra che ripeto spesso durante Danzaregina è che il nostro corpo è molto saggio e sa cosa ci serve e cosa sia meglio per noi, sia quando sta bene che quando non sta bene. Il corpo parla, a volte urla, a volte ci fa tappare le orecchie e venire voglia di zittirlo a più non posso (magari con un bell’antidolorifico). A volte però, direi la Maggior Parte ci è di grande aiuto per comprendere delle cose su di noi che altrimenti la nostra parte razionale non capirebbe mai. Il nostro corpo è sempre molto saggio, sa cosa ci serve e cosa ci fa bene. Non sempre quello che ci fa bene è intonato a quello che vogliamo oppure a quello che nel nostro immaginario vogliamo raggiungere e possiamo ottenere.

Il potere e il volere della nostra mente hanno bisogno di accordarsi con il potere e il volere del nostro corpo e del nostro cuore. Essi a volte ci chiedono “soltanto” di ACCETTARE e rispettare i loro tempi, che sono diversi da quelli che noi desideriamo con i nostri pensieri. E quindi da qui il titolo

“Potere fa rima con volere e accettare”