Danzaregina

RIPARTIRE E RIPARTORIRE

E’ TEMPO DI AMARSI

E’ Tempo di Amarsi
di Ascoltarsi
di Accettarsi
e di Nutrirsi dal Profondo.

L’amore per Se Stessi
è una Fontana che Zampilla
è un Torrente in Piena
è un Oceano Increspato
è un Lago Calmo e Sereno
è Infinito come il Cielo
e Luminoso come le Stelle
Forte ed energico come la Luna Piena
Colorato come una Campo di Fiori.

L’amore è Dentro di noi
Nel nostro Cuore
Impariamo ad Ascoltarci
ad Amarci
a Gioire
per il solo Vivere!
Qui e Ora!

 

Questa poesia è stata scritta nel settembre 2014 in un tempo prezioso per la mia vita e il mio cammino personale, un tempo che mi ero presa di pausa e di riscoperta di me stessa e della natura facendo la contadina in giro per l’Italia, tempo durante il quale ha preso forma e vita Danzaregina.

Sto scrivendo questo articolo il primo giorno di giugno, ma vi confesso che l’ho iniziato almeno 5 o 6 volte dandogli titoli diversi e volendo parlare di sfumature molto differenti tra loro. L’iniziale titolo prendeva spunto dalla poesia, mentre questa mattina mentre facevo la doccia (come spesso accade fonte di ispirazione) è arrivato forte e chiaro il titolo definitivo che avete letto.

Gli altri tentativi di scrivere questo articolo non hanno poi avuto forza e spinta sufficiente per essere pubblicati, avevo tante idee e poco chiaro dove volessi andare a parare con le mie parole. Dato che amo essere vera, chiara e coerente alla fine non ho mai pubblicato le mie parole fino a questo momento in cui sono un pochino più chiare così come più nitido si sta delineando il percorso della mia vita.

 

Dal 24 Febbraio fino a fine Aprile tutti i corsi di Danzaregina sono stati sospesi per cause di forza maggiore e per preservare la nostra salute.  Fin dall’inizio ho reagito alla situazione iniziando a creare momenti di incontro nei giorni e orari in cui si sarebbero svolti i corsi, scegliendo di lanciarmi con dirette Facebook durante le quali ho avuto il piacere di leggere poesie, raccontare storie, farvi ascoltare e danzare insieme musiche varie del repertorio di Danzaregina, estrarvi alcune carte e soprattutto leggere i vostri commenti, i vostri saluti che vi siete scambiate una con l’altra, le vostre storie e riflessioni fino a creare anche un paio di volte una poesia condivisa e co-creata, come quella dedicata alla RINASCITA NELL’AMORE. Trovate il link qui: RINASCERE NELL’AMORE 

 

Verso la metà di aprile ho avuto poi io una settimana molto difficile psicofisicamente, settimana in cui ho avuto tantissimi malesseri tutti insieme, ma vista la mia fiducia nel corpo, ho lasciato che lui vivesse l’esperienza perfetta per quel momento. Mi sono aiutata moltissimo con alcuni rimedi naturali, con l’alimentazione e con i saggi consigli di una cara osteopata Stefania Danieli che mi ha preso per mano e mi ha accompagnata, insieme ai consigli della Dottoressa Galli, con tanto amore e professionalità e la ringrazio pubblicamente anche con questo articolo.

Il corpo in quella settimana ha effettuato un TOTAL RESET, nel senso che il totale riposo e l’abbandono con fiducia hanno permesso la rigenerazione degli organi e delle cellule, la cura che mi sono data anche con il suono e la musica hanno rafforzato la mia totale fiducia nella musica e nella vibrazione del suono. Il mio corpo ha reagito bene, ma ero costantemente monitorata, non mi sono improvvisata e ho unito cielo e terra, pronta a prendere anche qualche farmaco se fosse servito, ma non è stato il mio caso, per fortuna (o forse non è stata solo fortuna). 

Dopo questa settimana intensa è stato chiaro per me dentro che era giunto il momento di ripartire anche con le sessioni di Danzaregina, ovviamente online ma ancora non sapendo nè come nè dove. Ammetto che all’inizio della quarantena addirittura non volevo saperne di scaricare alcune applicazioni per videoconferenze sul mio telefono, avevo come un rifiuto per tutti gli spunti e tutti i corsi che sono stati generosamente elargiti, moltissimi gratuiti. Credo però che sia saggio e onesto che ognuno rispetti i suoi tempi per elaborare i fatti della vita e per decidere se e quando tornare operativi. D’altronde ho anche scelto la libera professione per sentirmi appunto LIBERA, non avere un capo sopra di me che decide per me, con tutti gli oneri e onori di questa scelta. 

 

Il momento della mia ripartenza è stato i primi di maggio. Mi sono attivata con tutte le risorse disponibili alla ricerca del modo migliore per trasformare la mia attività e poterle dare una nuova forma. La spinta più forte è arrivata dalla consapevolezza di quanto sia importante la danza come strumento di conoscenza, ascolto e amore per noi stesse/i. Tutte le ricerche e i tentativi che ho fatto in quelle prime giornate di ripresa, erano motivati da quella forte spinta a raggiungere l’obiettivo: continuare a diffondere nel mondo IL POTERE DELLA DANZA E DEL SUONO. Chi mi è stato vicino sa quante difficoltà ho incontrato e sto incontrando, come chi si affaccia all’uso professionale della tecnologia che ho scoperto essere un grande alleato nella nostra evoluzione. Anche la tecnologia è uno dei linguaggi dell’universo, è un tramite per imparare lezioni e acquisire consapevolezze su se stessi. Sicuramente vi è capitato di impazzire davanti a una connessione interrotta o una trasmissione non chiara, viene mosso qualcosa a livello profondo che ci serve per comprenderci meglio…o meglio può servirci se abbiamo voglia di vederlo e ascoltarlo. 

 

Comunque, tornando al racconto, i primi di maggio ho rilanciato i corsi e percorsi di Danzaregina, dando la priorità assoluta ai corsi già esistenti e alla loro ripresa. In un secondo tempo ho poi avviato e sto avviando corsi nuovi, sempre per ora online, con nuove modalità e nuove impostazioni strategiche e ho anche trasformato il progetto del Mandala di Divin-azione in una forma fruibile anche online.

Tutto questo è stato fatto in un continuo infinito STUPORE per me stessa. Vi confesso che mai avrei pensato di poter fare i mandala di divin-azione in formato online, mai avrei pensato di tenere gruppi su zoom e mai avrei pensato anche io stessa di praticare yoga via zoom comodamente da casa mia. MA…… la vita è un continuo stupore e un continuo splendore…e affidarsi e fluire con fiducia vuol dire anche prendersi il tempo giusto per ripartire, affidarsi vuol dire anche ricevere alcuni aiuti mai e poi mai aspettati tra il cielo (sono grata a Stefania) e la terra (sono grata a Gianni), affidarsi vuol dire anche guardarsi dentro, andare dentro se stessi senza raccontarsela e senza avere timore di vedere anche quello che non ci piace di noi stessi. Ho scelto di vivere e occuparmi a tempo pieno della danza e dei miei talenti con tutta l’energia, il coraggio e anche la gioia che serve. 

Il primo evento organizzato per la ripartenza è avvenuto sabato 16 maggio alle 5 di pomeriggio con questo titolo RIPARTENZA DANZAN…TE’ , momento di incontro in cui ho presentato i corsi nuovi e abbiamo danzato insieme conoscendo anche questo nuovo strumento online e abbiamo bevuto insieme il nostro te’ o tisana delle 5 di pomeriggio.

L’evento è stato una GRANDE RIPARTENZA per me e i miei progetti e ringrazio tutti quelli che sono intervenuti. 

 

Ricollegandomi al titolo dell’articolo, vi racconto ora cosa penso rispetto alla parola RIPARTORIRE, che sento come un’ottava superiore rispetto alla parola ripartire. Io non sono madre ancora e non ho dato alla luce nessun bebè, ma sono nata da mia madre e sono stata partorita (nascendo anche due settimane in anticipo). Il momento della nascita è un momento sacro (vi racconto come lo vivo io, sentitevi liberi di non essere d’accordo, ma seguitemi) in cui una creatura proveniente dal mondo dell’invisibile si manifesta qui sulla terra, entra in corpo e trova e raggiunge una manifestazione visibile, che si può toccare, ascoltare, baciare e cullare. La manifestazione nella realtà porta e trasporta tutta la meraviglia magica dal mondo dell’invisibile. Un neonato è tra le forme più incredibili che possiamo avere davanti ai nostri occhi. L’energia che sprigiona un neonato è puro Amore, il suono e il profumo sono segni magici. A tal proposito vi consiglio di vedere il film IL PIANETA VERDE nel quale alcuni abitanti del pianeta Verde arrivano sulla terra, loro sono esseri di luce evoluti e armoniosi e per ricaricare le loro energie restano abbracciati a un neonato. (Cercate il film e guardatelo, non ve ne pentirete).

 

Tornando alla nostra creatura divina che ha preso corpo sulla terra, estendiamo ora la stessa immagine a ogni nostro desiderio e progetto. Durante questi tre mesi passati sono certa che tutti noi abbiamo elaborato la situazione esplorando le nostre risorse, abbiamo analizzato più o meno consapevolmente le nostre vite e ci siamo fatti delle domande sulla direzione che stavamo percorrendo. Questo tempo prezioso di analisi ha dato vita nella maggior parte dei casi anche a nuove idee, nuove intuizioni e progetti. Sono certa che tutti vi ritroverete in questa descrizione, in vari modi e in vari settori, ognuno con le sue peculiarità, ma sono certa che questo tempo ci ha portati alla riflessione.

 

ORA E’ TEMPO DI LASCIARE CHE LE NOSTRE NUOVE IDEE E PROGETTI PRENDANO FORMA E CORPO IN QUESTA ESISTENZA.

 

Esattamente come la nascita di un neonato porta il mondo magico della creazione sulla Terra, così questa è un’occasione d’oro per trasferire le nostre idee e i nostri desideri in questa esistenza. Mi auguro profondamente che tutto questo non venga sprecato, anche se questo volesse dire ribaltare la nostra vita e cambiare bruscamente direzione. Vale per tutti, anche per chi aveva intrapreso una certa direzione con un primo parto, magari faticoso ma che aveva aiutato a manifestare le proprie idee. ORA E’ TEMPO DI PARTORIRE E RIPARTORIRE noi stessi, le nostre idee e i nostri desideri, con fiducia e costi quel costi, con coraggio e determinazione.

Per quanto mi riguarda, al momento ho ripreso con i corsi online di gruppo, con le consulenze individuali e anche con la creazione di mandala di divin-azione e ne sono molto felice, ma sento che nuove idee e nuovi spunti stanno arrivando. Sono nati tanti nuovi progetti durante la quarantena, vedi I DIALOGHI DEL CUORE che potete trovare nella sezione video e tanti altri sono ancora nel mondo del mio invisibile, pronti per essere manifestati nella realtà al momento giusto. Come spesso consiglio, io ho preso un quaderno dedicato al mondo delle idee sul quale appunto anche ogni minima bozza che mi viene in mente, nel corpo e nel cuore.

 

Il tempo è con noi. L’esistenza è dalla nostra parte. Come dico spesso: 

 

NOI SIAMO ESSENZE D’AMORE ETERNE E SIAMO NATE PER ESSERE FELICI E PER GIOIRE!

E come dice STEFANIA RICCERI, che vi consiglio di seguire, “SIATE LUCE”

 

BUON INIZIO GIUGNO!! 

Articoli Recenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi